Malvasia di Ivan Vogric, al gran debutto

Malvasia di Ivan Vogric, al gran debutto

Assoluta novità di primavera a S. Floriano del Collio (Go). Ivan Vogric è uomo di vigna ma anche di cantina, non indossa il camice da tecnico, le sue mani mostrano i calli del duro lavoro, ma la fatica la sopporta solo con l’amore e la passione per ciò che fa.

Lo rivediamo in un piovoso pomeriggio d’inizio maggio, l’occasione è ghiotta, va in scena il debutto in bottiglia del nuovo Malvasia, prima vendemmia 2018.

Ivan Vogric

Dalla vetrata della sala degustazioni, l’indice di Ivan è puntato verso i vigneti che scendono a valle, individuato il giovane vigneto di malvasia, possiamo dare spazio al magico rituale, stappare la prima bottiglia di questo Malvasia, appena confezionata poche ore prima.

Brindiamo a questa bella novità di casa Vogric ed è risveglio immediato dei nostri stimoli sensoriali, le prime impressioni sono a dir poco sorprendenti, colpisce il colore paglierino carico da vino già maturo, poi siamo avvolti da profumi evoluti e variegati.

Lo percepiamo un vino invadente, di buona personalità, si sbilancia subito nei sentori tipici di questa varietà, agrumi, scorza d’arancia, frutta esotica, erbe aromatiche, camomilla e fiori bianchi. Grande sapidità in buon equilibrio nella componente acida, direi un vino che ci marca il palato con forza e persistenza, fortemente rappresentativo di questa tipologia, spiccata alcolicità che lo porterà sicuramente a reggere a lungo le prove del tempo.  

Malvasia di pura razza e come ci tiene a precisare Ivan Vogric, nato da uve rigorosamente selezionate e vendemmiate a mano!

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi