Collio: Pinot Nero di Komjanc, nuova etichetta “Dedica”

Collio: Pinot Nero di Komjanc, nuova etichetta “Dedica”

In Friuli la terra pulsa, respira, disegna colline verdi e rigorose dove si estendono vigneti che sembrano ricami.

In questi luoghi arrivò nel lontano 1864 un vitigno chiamato “rosso di Borgogna”, dopo la sua sparizione per opera della filossera, si tornò alla sperimentazione nel novecento e attualmente l’interesse per il Pinot Nero è cresciuto grazie a bravi imprenditori (un’ottantina circa in Regione) che utilizzano diversi cloni “Friulani” adattati a questi terreni.

Roberto Komjanc

Sempre attenti a scoprire le novità di queste produzioni, vi segnaliamo “Dedica“, Pinot Nero Collio Doc prodotto da Komjanc Alessio a San Floriano del Collio (Go): vuole essere semplicemente una dedica ad un terroir unico e alle sue genti laborios e coraggiose, che a queste terre dedicano la loro vita.

La nuova veste grafica di questa etichetta ci ha incuriositi e così abbiamo voluto testarne il contenuto: sorprende la rapidità con la quale apre il ventaglio dei profumi, tra tutti frutti di bosco, lamponi, ribes, fragola matura, qualche nota balsamica si intreccia a note intriganti di speziato: cioccolato, caffè, grafite.  Indubbiamente vino di una certa complessità, pieno al gusto, in bocca è caldo e di buona acidità, piacevole il bel ritorno retronasale di frutta rossa matura, il tannino si fa sentire deciso ma non invadente: non sopporta la fretta, quindi non ci resta che aspettarlo un po’, intanto mettiamocelo in cantina!

Print Friendly, PDF & Email

Condividi