Collio Chardonnay particella 3, ottimo cru di Ronco Blanchis

Collio Chardonnay particella 3, ottimo cru di Ronco Blanchis

Un vino di qualità sarà sempre capace di incuriosire i nostri sensi e restituirci ciò che di unico è in grado di raccogliere da quella terra, da quel vigneto così particolare. Il viticoltore conosce perfettamente il microclima che si genera e l’azione costante della natura in quel fazzoletto di terra, ma è solo tramite accurate pratiche di cantina che saprà trasformare il suo sapere e preservare al meglio il sapore autentico di quelle uve. Questo concetto, apparentemente semplice, si può sintetizzare in un recente vino presentatomi da Nazareno Misuri di Ronco Blanchis, azienda del Collio Goriziano di cui vi parlerò in seguito.

Si tratta del Collio Chardonnay particella 3, da uve raccolte in un vigneto di un ettaro identificato con il numero di particella e localizzato in zona leggermente collinare: in questa posizione di privilegio rispetto ai terreni pianeggianti, tendono a verificarsi condizioni climatiche che lo rendono esclusivo. Brezze rinfrescanti e continue variazioni di umidità sono favorevoli alla ottimale maturazione delle uve Chardonnay, si raccoglie solo il primo grappolo del tralcio, custode delle migliori cratteristiche di maturazione.

La vinificazione prevede una fermentazione in barrique e un passaggio di 10 mesi sempre in barrique, per un risultato finale di buona morbidezza, leggera struttura ed elegante espressione gusto/olfattiva. Con il naso esploriamo profumi freschi di frutta bianca, iodio, leggero pepe bianco e qualche cenno fumè ; in bocca si fa sentire la tipica morbidezza dello Chardonnay, il contorno è succoso e allo stesso tempo di buona sapidità, vivace anche nell’acidità che ne allunga il gusto.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi