3,51 Ribolla Spumante incontra il Giulietta Ca Dei Conti, ed è connubio di freschezza

3,51 Ribolla Spumante incontra il Giulietta Ca Dei Conti, ed è connubio di freschezza

Incontrare amici vignaioli in tempi di calura agostana è roba per pochi eletti, se poi ti viene l’ìdea personalissima di combinare a nozze due etichette di giovani e freschi bianchi, allora tutto si trasforma nella festa del buon bere!

L’effervescenza esuberante del 3,51 è come fuochi d’artificio di fine estate : da uve Ribolla Gialla (tipicamente Friulana) è uno spumante metodo Charmat, 12 mesi sui lieviti hanno prodotto sapore e freschezza intensi, oltre a profumi fruttati e delicato equilibrio.

Giulietta nasce nel florido terreno della Valpolicella, prodotto da Ca Dei Conti con uve Garganega in purezza, esprime tutta la mineralità di queste colline intorno a Tregnago (Vr), brilla il colore paglierino carico, l’acidità dal finale interminabile ci lascia la bocca sempre morbida e pulita.

Tra noi appassionati di vino è nata quest’idea di accoppiare due piccoli gioielli dell’enologia italiana, l’abbinata non ci pare per niente male, nel piacevole ritmo dei calici e l’originale alternanza tra ribolla e garganega, ci accorgiamo che stiamo bevendo “ l’idea ” di questo incontro, in uno scenario amichevole di condivisione.

Si fondono e dialogano le nostre personalità esattamente come fanno i vini nella loro diversità : esplorare il mondo del vino non vuol dire perdersi in un mare di nozioni e termini tecnici, per noi è l’idea di un viaggio sensoriale misterioso, nel calice cerchiamo un ricordo, una scena, un lontano profumo, tutto ciò rappresenta la personalità di quel vino.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi