Andar per cantine

Nuova etichetta dell’azienda vinicola Vie D’Alt di Prepotto

Il debutto della nuova etichetta dell’azienda vinicola Vie D’Alt è l’occasione per raccontare un’altra interessante realtà nel vasto panorama vinicolo friulano. Ci troviamo a ridosso dell’incantevole parco naturale Bosco Romagno, polmone verde di 53 ettari boschivi che si estendono tra il comune di Prepotto, Cividale del Friuli e Corno di Rosazzo. In antichità fu caposaldo del regno Longobardo, considerato da sempre punto d’importanza strategica, ora è meta di escursioni naturalistiche

Da Marco Sara il bianco doc Erba Alta

Bella scoperta tra le colline di Povoletto (Ud) dove, da piccoli vigneti in diversi appezzamenti, Marco Sara produce il bianco doc Erba Alta, un cru con prevalenza Friulano e completato con piccole percentuali di ribolla e picolit. Il passaggio in tonneau conferisce una gradevole morbidezza e leggera speziatura, erbe aromatiche si inseriscono in un bouquet di frutta bianca, agrumi, mandorla e un vago accenno caramellato. Lo abbiamo accostato ad un

Borgo Conventi. Tra passato e futuro a Farra d’Isonzo

Varcare il grande cancello di ferro battuto di Borgo Conventi è un po’ come varcare la porta del tempo. Mi ritrovo in una dimensione onirica, surreale. Una villa silenziosa, avvolta in un fascino intatto, un vasto cortile di ghiaia che canta sotto ad ogni passo, edifici maestosi dove immagino un passato vivo e chiassoso denso di grida, voci e frenetiche attività. Giro intorno ad un fitto giardino di alberi e

Gli spumanti autoctoni di Ronco Margherita: tre grandi classici al debutto a Vinitaly

Non è una novità la produzione dei grandi classici autoctoni della cantina Ronco Margherita, ma sicuramente entusiasmante è il debutto a Vinitaly della nuova linea di 3 spumanti metodo classico! Il grande rispetto per il territorio e in particolar modo le aree naturalistiche intorno a Pinzano al Tagliamento ha ispirato le tre etichette di questo trittico di eccellenza. Questi vini prendono il nome da torrenti d’acqua e rio della Val

Colmello di Grotta: la novità del Pinot Grigio Ramato in anfora

Farra d’Isonzo (Go) – Siamo a Farra d’Isonzo, nel Collio in prossimità di Gorizia, antico presidio di controllo romano per la sua posizione geografica, centro di importanti avvenimenti storici dal Medioevo in poi. Qui confluiscono le ultime propaggini del Collio, ma i terreni sono prevalentemente pianeggianti e vocatissimi alla produzione di vini pregiati. L’azienda si estende su 21 ettari di cui 15 vitati, per metà Dop Collio e per metà

Moschioni, autoctoni da sempre e ora le bollicine

Cividale del Friuli (Ud) – I dintorni di Cividale del Friuli riservano sempre belle sorprese: questa volta ci piace presentarvi un’azienda di famiglia da sempre impegnata nella produzione e valorizzazione dei vitigni autoctoni di queste terre. Una famiglia con “i piedi per terra” che crede nel duro lavoro per ottenere sempre il vino migliore. In una terra di grandi bianchi, Michele Moschioni ha scelto fin dal 1989 di fare solo

Bruna Flaibani, un misterioso ed intimo dialogo con il vino

Cividale del Friuli (Ud) – Ci troviamo alle porte di Cividale del Friuli, in un luogo che impone silenzio e contemplazione. Ammiriamo questa piccola valle racchiusa da boschi di castagni, querce e ciliegi selvatici. Il microclima è così esclusivo che da tempi lontani qui si producono ottimi vini di tradizione friulana. Qui negli anni ’70 nasce l’azienda vinicola Flaibani; il suo cuore batte in una piccola casa fra le colline,

La Luna Storta, lo spumante che non ti aspetti

Casa di amici una sera, poso l’occhio sull’etichetta intrigante di un Friulano ahimè agli sgoccioli, ne gusto quel poco che resta e ne rimango colpito per la bontà. All’indomani decido di chiamare l’azienda e scopro un’altra curiosa sorpresa: stanno sboccando un raro spumante metodo classico da uve schioppettino! La Luna Storta è una piccola azienda di Cividale del Friuli collocata su una dolce collina dei colli orientali del Friuli da

Il piccolo paradiso di Bruno Lenardon e il suo rarissimo vino che sa di rosa

Trieste – Si sa, per conquistarlo bisogna a volte arrampicarsi un po’, ma questo piccolo paradiso sembra nascondersi proprio dietro l’angolo. Un lembo di terra piccolo ma vocatissimo. 

Ci arriviamo in una fresca e soleggiata mattinata di metà gennaio. Lasciandoci alle spalle il suggestivo paesino marinaro di Muggia (TS), direttamente dal centro, imboccata via Mazzini e quindi Viale XXV Aprile, saliamo in località Pisciolon. Qui la vista spazia dall’altopiano del

Ronco Margherita, accoglienza tutta al femminile e novità per il 2018

Pinzano al Tagliamento (Ud) – Margherita è una ragazza polacca ancora adolescente, attratta e curiosa del mondo che la circonda, quando, come nelle favole, le appare in TV un documentario sulla campagna francese con vigneti a perdita d’occhio: scopre così un’attrazione fatale per quel mondo e comincia a sognare passeggiate tra i filari e i grappoli dorati. Nella sua mente si infila un fantastico pensiero, un desiderio costante che l’accompagnerà