Manià, dal Collio Goriziano una nuova realtà, tutta familiare.

Manià, dal Collio Goriziano una nuova realtà, tutta familiare.

Dal mondo dei bambini continuiamo ad imparare che sogno può diventare realtà. Diceva Eraclito : l’uomo è più vicino a se stesso quando raggiunge la serietà di un bambino intento al gioco.

Questa è la storia di un padre che si è lasciato guidare dai suoi bambini, che con la loro tipica magica intuitività, hanno visto come logica ed entusiasmante conseguenza del produrre uva, il creare vino!

È con questi presupposti che prende vita la nuova avventura dell’azienda agricola Manià a San Floriano del Collio (Go). Esiste un legame con queste terre da ben tre generazioni, ma solo grazie al coraggio di Gianni Manià e all’aiuto dei suoi familiari che nel 2018 si avvia la produzione delle prime bottiglie, dando realtà a quel sogno.

Qui il paesaggio è disegnato come un mosaico di vigneti perfettamente ordinati e ben esposti, un produttore di vino non può che subire il magnetico fascino di questi terreni preziosi, ricchi di sali minerali, generosi nel fornire fantastiche uve.

Gianni Manià ne percepisce il grande valore e vuole scrivere una nuova pagina felice, le parole chiave della sua attività sono: osservazione, sperimentazione, custodia e rispetto dell’ambiente, il tutto condito da sentimento e passione.

Le tipologie coltivate sono: Pinot Grigio, Sauvignon, Ribolla Gialla e Merlot. Prima e unica annata all’assaggio è il 2018, lo stile dei vini Manià è fatto di sobrietà e scorrevolezza, pensati per una clientela che nel vino vuole trovare spontaneità, equilibrio e quella freschezza che non ti fa accontentare di un solo bicchiere. Li abbiamo definiti vini di corpo leggero, ma di estrema agilità, vini che sanno calibrare la grinta salina a una naturalezza espressiva senza pretese, nelle giusta misura.

Nelle parole di Gianni c’è la delicatezza e il suono dei suoi bimbi che giocano in questo vino, c’è una storia d’amore per un sogno che pretende di realizzarsi, per una terra che va gratificata e ripopolata, c’è anche la meraviglia di viaggiare nel futuro e intravedere tutta la famiglia riunita nel consolidare questa giovane realtà produttiva.

In questa fase di partenza, studio e idee affollano la mente e se la creatività non deve mancare, ecco un Pinot Grigio innovativo, versione riserva e frutto della selezione di uve pregiate: termina la fermentazione e riposa un anno in barrique, seguono 6 mesi di affinamento in bottiglia.

Ci ha convinto questo vino per la sua nitidezza del sapore, la parte morbida è ben delineata, il passaggio in legno non ha alterato la tipicità del vitigno, ma ne ha dato spina dorsale e una buona persistenza, sono solo 300 bottiglie, ma il progetto alla base è convincente!

Per informazioni e acquisti CLICCA QUI

 

mobile: +39 335 602 4254

Print Friendly, PDF & Email

Condividi